Lug 3, 2018
240 Views

Scuola, il rendimento degli studenti italiani? Non dipende dal ceto sociale

Written by

Il rendimento scolastico degli studenti italiani non dipende dal ceto sociale. Ad affermarlo è uno studio svolto dal Politecnico di Milano e della Lancaster University: sono stati paragonati i risultati in matematica del test PISA 2015 di ragazzi di 15 anni provenienti da nove Paesi diversi, tra cui Francia, Gran Bretagna, Spagna, Stati Uniti e Italia. Per realizzare la ricerca sono state utilizzate tecniche statistiche innovative e tecniche di machine learning, con un modello “abbastanza flessibile da poter essere applicato a sistemi scolastici di tutto il mondo con strutture differenti ed estrapolare quali sono gli aspetti della vita degli studenti e delle realtà scolastiche che influenzano, rispettivamente, il rendimento degli studenti e le performances delle scuole” si legge in un comunicato del Politecnico.
Il risultato conferma che l’indice socio-economico degli studenti non è tra le variabili più importanti nell’influenza del rendimento scolastico, ma a fare la differenza sono ..

Pubblicità

Il rendimento scolastico degli studenti italiani non dipende dal ceto sociale. Ad affermarlo è uno studio svolto dal Politecnico di Milano e della Lancaster University: sono stati paragonati i risultati in matematica del test PISA 2015 di ragazzi di 15 anni provenienti da nove Paesi diversi, tra cui Francia, Gran Bretagna, Spagna, Stati Uniti e Italia. Per realizzare la ricerca sono state utilizzate tecniche statistiche innovative e tecniche di machine learning, con un modello “abbastanza flessibile da poter essere applicato a sistemi scolastici di tutto il mondo con strutture differenti ed estrapolare quali sono gli aspetti della vita degli studenti e delle realtà scolastiche che influenzano, rispettivamente, il rendimento degli studenti e le performances delle scuole” si legge in un comunicato del Politecnico.

Il risultato conferma che l’indice socio-economico degli studenti non è tra le variabili più importanti nell’influenza del rendimento scolastico, ma a fare la differenza sono la motivazione personale e l’istruzione dei genitori. In particolare, una buona gestione dell’ansia, la capacità di cooperare con i compagni e l’accessibilità a materiale culturale in famiglia sono fattori che influiscono positivamente sui risultati scolastici dei giovani italiani. Un altro fattore rilevante che si evidenzia nello studio è l’istituto scolastico che si frequenta: il 41 per cento della variabilità del rendimento scolastico degli studenti è spiegata dal loro raggruppamento nelle diverse scuole. Lo stesso non vale per gli altri Paesi: in Spagna, ad esempio, la differenza di istituto pesa solo per l’8 per cento. In Giappone, Francia, Canada e Germania, invece, la variabile più importante è la dimensione dell’istituto: si rileva che nelle scuole più numerose, gli studenti ottengono risultati migliori.

Fonte articolo

Article Tags:
· · ·
Article Categories:
PHM

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy