Lug 15, 2018
179 Views
0 0

Roger Waters al Circo Massimo. Scaletta e streaming dal concerto

Written by

Dopo le date primaverili, tra cui ricordiamo il poker di concerti alla Unipol Arena di Bologna, e quella al Lucca Summer Festival di mercoledì scorso, Roger Waters ha concluso ieri, 14 luglio, il tour estivo italiano di Us + Them con un trionfale show al Circo Massimo all’interno di Rock In Roma 2018.
L’ex-Pink Floyd, coadiuvato tra gli altri da Jonathan Wilson, Dave Kilminster (suoi gli assoli) e dalle Lucius (ai cori), ha eseguito un totale di quattro brani dall’ultimo album di inediti – Is This the Life We Really Want? – uscito a più di 25 anni di distanza da Amused to Death. Li ha calcati perlopiù nella parte centrale della scaletta, per lasciare spazio all’esecuzione delle canzoni più famose della band che lo ha reso icona planetaria, del rock e non solo. Da The Dark Side of the Moon è stato estratto il brano con il quale è partito il concerto (Breathe), poi tocca a Meddle, dal quale viene eseguita la stra-iconica cavalcata di One Of These Days. Non manca certo il momento Wish Yo..

Ypsilon Black

Dopo le date primaverili, tra cui ricordiamo il poker di concerti alla Unipol Arena di Bologna, e quella al Lucca Summer Festival di mercoledì scorso, Roger Waters ha concluso ieri, 14 luglio, il tour estivo italiano di Us + Them con un trionfale show al Circo Massimo all’interno di Rock In Roma 2018.

L’ex-Pink Floyd, coadiuvato tra gli altri da Jonathan Wilson, Dave Kilminster (suoi gli assoli) e dalle Lucius (ai cori), ha eseguito un totale di quattro brani dall’ultimo album di inediti – Is This the Life We Really Want? – uscito a più di 25 anni di distanza da Amused to Death. Li ha calcati perlopiù nella parte centrale della scaletta, per lasciare spazio all’esecuzione delle canzoni più famose della band che lo ha reso icona planetaria, del rock e non solo. Da The Dark Side of the Moon è stato estratto il brano con il quale è partito il concerto (Breathe), poi tocca a Meddle, dal quale viene eseguita la stra-iconica cavalcata di One Of These Days. Non manca certo il momento Wish You Were Here con la scura Welcome to the Machine, e naturalmente parte il sing a long con la title track. The Wall e Animals vengono coperti a dovere con le inevitabili Another Brick On The Wall parte 2 e 3, Pig e Dogs. E poteva mancare Mother? Certo che no.

Così come Comfortably Numb chiude con i lacrimoni dei fan una scaletta che ha contato su ben 22 tracce condite da alcune accuse al vetriolo da parte del bassista contro le politiche di Trump in primis («E’ un maiale») ma anche di Putin e Israele, fino ad un generale monito ai potenti della terra. A un certo punto, sul mega schermo di 66 metri per 12, sfilano i volti di Macron, Theresa May, Angela Merkel, Erdogan, Berlusconi e altri, mentre sulle teste dei presenti vola un gigantesco maiale con, sul fianco, la scritta in italiano “Restiamo umani”. L’appello rivolto ai presenti non potrebbe essere più chiaro: «Se non vi schierate, se non scegliete di resistere, di fare politica, di partecipare, lascerete a questi governanti la possibilità di distruggere questo pianeta».

La foto dell’articolo è tratta dalla foto gallery di Andrea Leone del concerto di Waters al Mediolanum Forum di Assago dello scorso 18 aprile 2018. Di seguito alcuni video catturati dai fan durante la serata e la scaletta del concerto. Su SA trovate anche la recensione di Is This the Life We Really Want? a cura di Edoardo Bridda, ma anche quelle relative a The Wall e The Piper At The Gates Of Dawn (di Solventi), oltre a quella del boxset The Early Years 1967-1972.

Scaletta (via setlist)

  • Speak to Me
    (Pink Floyd song)
  • Breathe
    (Pink Floyd song)
  • One of These Days
    (Pink Floyd song)
  • Time
    (Pink Floyd song)
  • Breathe (Reprise)
    (Pink Floyd song)
  • The Great Gig in the Sky
    (Pink Floyd song)
  • Welcome to the Machine
    (Pink Floyd song)
  • Déjà Vu
  • The Last Refugee
  • Picture That
  • Wish You Were Here
    (Pink Floyd song)
  • The Happiest Days of Our Lives
    (Pink Floyd song)
  • Another Brick in the Wall Part 2
    (Pink Floyd song)
  • Another Brick in the Wall Part 3
    (Pink Floyd song)

Set 2

  • Dogs
    (Pink Floyd song)
  • Pigs (Three Different Ones)
    (Pink Floyd song)
  • Money
    (Pink Floyd song)
  • Us and Them
    (Pink Floyd song)
  • Smell the Roses
  • Brain Damage
    (Pink Floyd song)
  • Eclipse
    (Pink Floyd song)

BIS

  • Mother
    (Pink Floyd song)
  • Comfortably Numb
    (Pink Floyd song)

15 luglio 2018 di Edoardo BriddaFonte articolo

Article Categories:
Sentireascoltare
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy