Lug 3, 2018
186 Views

Alcune app di posta elettronica consentono ai dipendenti di leggere le e-mail degli utenti

Written by

Alcuni fornitori di e-mail di terze parti che lavorano con servizi come Gmail stanno permettendo ai propri dipendenti di leggere le e-mail dei clienti per creare strumenti software nuovi e ottimizzati, secondo un avvertimento di articoli sulle app e servizi di e-mail di terze parti pubblicati oggi da The Wall Street Journal.
Return Path, un servizio per i rivenditori di e-mail che ha 163 partner di app, due anni fa ha consentito ai suoi dipendenti di leggere circa 8.000 e-mail complete per i clienti per addestrare il software dell’azienda.
Allo stesso modo, Edison Software, una società che produce l’app Edison Mail per iOS, ha chiesto ai dipendenti di leggere le e-mail di centinaia di utenti per creare una nuova funzione di “risposte intelligenti”.
Secondo The Wall Street Journal, nessuna delle due società ha chiesto agli utenti un permesso specifico per leggere le loro e-mail, ma hanno detto che la pratica è coperta dai loro accordi con gli utenti. I dipendenti che leggevano le e-m..

Alcuni fornitori di e-mail di terze parti che lavorano con servizi come Gmail stanno permettendo ai propri dipendenti di leggere le e-mail dei clienti per creare strumenti software nuovi e ottimizzati, secondo un avvertimento di articoli sulle app e servizi di e-mail di terze parti pubblicati oggi da The Wall Street Journal.

Return Path, un servizio per i rivenditori di e-mail che ha 163 partner di app, due anni fa ha consentito ai suoi dipendenti di leggere circa 8.000 e-mail complete per i clienti per addestrare il software dell’azienda.

Allo stesso modo, Edison Software, una società che produce l’app Edison Mail per iOS, ha chiesto ai dipendenti di leggere le e-mail di centinaia di utenti per creare una nuova funzione di “risposte intelligenti”.

Secondo The Wall Street Journal, nessuna delle due società ha chiesto agli utenti un permesso specifico per leggere le loro e-mail, ma hanno detto che la pratica è coperta dai loro accordi con gli utenti. I dipendenti che leggevano le e-mail erano governati da “protocolli rigorosi” e nel caso di Edison, le informazioni sugli utenti venivano corrette.

Edison, Return Path e altri servizi di posta elettronica di terze parti utilizzano anche la scansione del computer per analizzare le e-mail, una pratica comune. Per il suo articolo, The Wall Street Journal ha intervistato oltre due dozzine di dipendenti attuali e precedenti da società di e-mail e dati.

Google non esegue più la scansione delle caselle di posta degli utenti di Gmail a partire dall’anno scorso per motivi di privacy, ma continua a consentire agli sviluppatori di software di terze parti di farlo. Altri servizi di posta elettronica, come Yahoo e Microsoft, hanno un impatto simile, fornendo accesso con il consenso dell’utente.

Return Path, Edison e altri sviluppatori di app che funzionano con Gmail e servizi di posta elettronica simili non sembrano aver utilizzato in modo improprio le informazioni sui clienti, ma molti clienti sono probabilmente preoccupati del fatto che i dipendenti di alcune aziende di posta elettronica stanno leggendo le loro e-mail. Probabilmente anche molti clienti non sono consapevoli di acconsentire a tali pratiche quando si registrano per un’app di posta elettronica di terze parti.

In una dichiarazione scritta, Google ha dichiarato di fornire dati a sviluppatori esterni che sono stati controllati e che hanno ricevuto l’autorizzazione degli utenti ad accedere alla loro posta elettronica. Google afferma che i propri dipendenti leggono le e-mail solo in “casi molto specifici in cui ci si chiede e si dà il consenso, o dove è necessario per motivi di sicurezza, ad esempio per indagare su un bug o un abuso”.

Come sottolinea The Wall Street Journal, i clienti dovrebbero diffidare delle app di posta elettronica perché Google non dispone di protezioni forti per i consumatori quando si tratta di e-mail. È un processo semplice per creare un’app che si colleghi agli account Gmail e, con il permesso di accedere alla posta in arrivo di Gmail concessa, uno sviluppatore può vedere l’intero contenuto della posta in arrivo. Non solo le grandi aziende sono in grado di accedere a questi dati, ma Google dà anche il permesso alle startup di una sola persona e le protezioni sulla privacy dei dati possono variare.

I clienti interessati a come le loro e-mail vengono gestite da app di terze parti devono essere supportate da app di prima qualità come Gmail o Inbox di Gmail per gli utenti di Gmail e / o dare un’occhiata alle politiche sulla privacy dell’applicazione e porre ulteriori domande sull’utilizzo dei dati.

Fonte articolo

Article Tags:
· · · · ·
Article Categories:
Apple Mobile

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy