Giu 20, 2018
383 Views

Acqua di Parma (ri)scopre il Chinotto di Liguria

Written by

https://style.corriere.it/wp-content/uploads/2018/06/AdP-hBackstageridotto.mp4 Video backstage
La storia del chinotto è sconosciuta a molti, ma ci sono tanti motivi, invece, per conoscerla: prima di tutto è considerata un’eccellenza tutta italiana, per la precisione della zona di Savona. Si tratta di una pianta molto fragile e delicata, ma i suoi frutti hanno grandi proprietà benefiche: dai navigatori è infatti considerato un prezioso amuleto, che tiene lontane le malattie, dona forza e vigore. Però, proprio per la sua fragilità, a causa di alcune gelate e dell’urbanizzazione selvaggia, le vaste coltivazioni presenti sul territorio Savonese fin dal 1500 si erano quasi estinte, ma grazie alla passione di alcuni estimatori, la coltivazione dell’Originale Chinotto di Savona è stata recentemente riavviata e oggi c’è, proprio a Savona, il Presidio Slow Food a tutela del chinotto. Se è vero che il chinotto è troppo amaro per essere consumato al naturale, è altrettanto vero che, una volta tr..

Video backstage

La storia del chinotto è sconosciuta a molti, ma ci sono tanti motivi, invece, per conoscerla: prima di tutto è considerata un’eccellenza tutta italiana, per la precisione della zona di Savona. Si tratta di una pianta molto fragile e delicata, ma i suoi frutti hanno grandi proprietà benefiche: dai navigatori è infatti considerato un prezioso amuleto, che tiene lontane le malattie, dona forza e vigore. adp4Però, proprio per la sua fragilità, a causa di alcune gelate e dell’urbanizzazione selvaggia, le vaste coltivazioni presenti sul territorio Savonese fin dal 1500 si erano quasi estinte, ma grazie alla passione di alcuni estimatori, la coltivazione dell’Originale Chinotto di Savona è stata recentemente riavviata e oggi c’è, proprio a Savona, il Presidio Slow Food a tutela del chinotto. Se è vero che il chinotto è troppo amaro per essere consumato al naturale, è altrettanto vero che, una volta trasformato, dà vita a indimenticabili delizie conosciute in tutto il mondo: dalla bibita inconfondibile ai canditi, dalle confetture ai dolci, fino al piacere inebriante dei suoi profumi.
adpIn profumeria infatti è l’ingrediente star di stagione, per la sua freschezza rinvigorente. Un esempio? La nuovissima interpretazione di Acqua di Parma, che arricchisce la collezione Blu Mediterraneo proprio con la fragranza Chinotto di Liguria, che costruisce attorno all’agrume una gioiosa cornice floreale e aromatica. Il sillage creato da Acqua di Parma dà la stessa adrenalina di un tuffo dalle rocce a picco sul mare. In testa, unita al mandarino, l’essenza di chinotto è brezza pura. Gelsomino e geranio la rinfrescano, cardamomo e rosmarino energizzano e, nel fondo, patchouli e musk infondono pace. Per valorizzare le qualità eudermiche del chinotto, non mancano per ogni fragranza anche le formule per la cura quotidiana, nonché un goloso balsamo labbra firmato Acqua di Parma.
CHINOTTO DI LIGURIA

The post Acqua di Parma (ri)scopre il Chinotto di Liguria appeared first on Style.

Fonte articolo

Article Categories:
News

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy