Mag 25, 2018
230 Views

Governo, spread sfonda il muro dei 200 punti e arriva a 216. Piazza Affari giù: soffrono le banche

Written by

Lo spread fra Btp italiani e Bund tedeschi è tornato sopra quota 200 punti base, i massimi da giugno scorso, mentre giovedì si era fermato a 195. Il differenziale di rendimento tra i titoli decennali italiani e quelli di Berlino si è allargato fino a 216 punti e il tasso di interesse pagato dai Btp ha toccato il 2,47%, il livello più alto da ottobre 2014, nel giorno in cui il premier incaricato Giuseppe Conte potrebbe tornare al Quirinale per presentare la lista dei suoi ministri al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e ha incontrato il governatore di Bankitalia Ignazio Visco.
A pesare sul rialzo del differenziale rispetto ai titoli decennali tedeschi è la tensione sul ministero dell’Economia, con il nome di Paolo Savona sempre in pole position e difeso nella giornata di giovedì da Lega e Movimento Cinque Stelle nonostante il pressing del Capo dello Stato che, con il linguaggio felpato del Colle, ha parlato di “diktat” ricordando l’autonomia del Quirinale e del premier nell..

Pubblicità

Lo spread fra Btp italiani e Bund tedeschi è tornato sopra quota 200 punti base, i massimi da giugno scorso, mentre giovedì si era fermato a 195. Il differenziale di rendimento tra i titoli decennali italiani e quelli di Berlino si è allargato fino a 216 punti e il tasso di interesse pagato dai Btp ha toccato il 2,47%, il livello più alto da ottobre 2014, nel giorno in cui il premier incaricato Giuseppe Conte potrebbe tornare al Quirinale per presentare la lista dei suoi ministri al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e ha incontrato il governatore di Bankitalia Ignazio Visco.

A pesare sul rialzo del differenziale rispetto ai titoli decennali tedeschi è la tensione sul ministero dell’Economia, con il nome di Paolo Savona sempre in pole position e difeso nella giornata di giovedì da Lega e Movimento Cinque Stelle nonostante il pressing del Capo dello Stato che, con il linguaggio felpato del Colle, ha parlato di “diktat” ricordando l’autonomia del Quirinale e del premier nella scelta degli uomini per i dicasteri. Continua ad allargarsi anche il differenziale di rendimento con la Spagna, che meglio rappresenta il segnale del rischio Paese legato all’Italia: il divario tra Btp e Bonos si è ampliato a 104 punti base, sui massimi dal 2012 e la forbice tra Italia e Portogallo viaggia sui 53 punti base.

Intanto, in apertura, Piazza Affari ha scambiato negativa per poi oscillare. Dopo pranzo, nuova virata in rosso con il Ftse Mib scivolato fino a -2,3% in controtendenza rispetto al resto d’Europa: Londra sale dello 0,43%, Francoforte dello 0,52% e Parigi dello 0,44%. Il listino milanese è appesantito anche oggi dai titoli bancari, sia perché gli istituti hanno in pancia grandi quantità di titoli di Stato sia perché la flat tax contenuta nel contratto di governo, riducendo le aliquote, avrebbe un impatto negativo sui loro conti per effetto dell’impossibilità di dedurre dalle tasse tutti i crediti di imposta (Deferred tax asset) iscritti nei loro bilanci. Dopo la sospensione al ribasso, sono tornate agli scambi sia Banco Bpm, che ora cede il 7,2%, sia Mps, che perde il 5,7%, sia Fineco, che scende del 5%. Al momento è sospesa Enel (-3,6% teorico).

Fonte articolo

Article Categories:
PHM

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy