Mag 24, 2018
398 Views

Francesco Mandelli, dopo I soliti Idioti, le sue imitazioni della Dark Polo Gang e di Sfera Ebbasta sono tutte da ridere

Written by

Lo chiamano il “Nongiovane”, ma in realtà è il più giovane di tutti. Francesco Mandelli resta il re delle imitazioni, dai tempi MTV fino alle storie su Instagram. Dopo la scandalizzatissima Marialuce, lo scapestrato Niccolò («Ciao mamma, esco, vado a comprare la droga») e soprattutto Ruggero De Ceglie (e la sua colorita esortazione a Gianluca) della sit com I Soliti Idioti, adesso il Nongio torna nei panni di idoli trap come la Dark Polo Gang, Frank Matano e il rapper Sfera Ebbasta.
Fate un esperimento: guardate il profilo di Tony Effe, Wayne Santana, Sick Luke o qualsiasi altro “pischelletto” della gang. Poi guardatevi le storie di Mandelli: chi imita chi? Infilato nell’oblò della lavatrice o a testa giù chiede: «Chi è il re dello scomodo bibbi?». Oppure, giocando in un’aerea per bambini al centro commerciale: «Quanto sono bbritish nel pullman a due piani eh? – dice entrando in una sagoma di cartoncino – quanto stamo scomodi nel pullman dei pischelletti dark, eh bibbi?». Se vi state ..

Pubblicità

Lo chiamano il “Nongiovane”, ma in realtà è il più giovane di tutti. Francesco Mandelli resta il re delle imitazioni, dai tempi MTV fino alle storie su Instagram. Dopo la scandalizzatissima Marialuce, lo scapestrato Niccolò («Ciao mamma, esco, vado a comprare la droga») e soprattutto Ruggero De Ceglie (e la sua colorita esortazione a Gianluca) della sit com I Soliti Idioti, adesso il Nongio torna nei panni di idoli trap come la Dark Polo Gang, Frank Matano e il rapper Sfera Ebbasta.

Fate un esperimento: guardate il profilo di Tony Effe, Wayne Santana, Sick Luke o qualsiasi altro “pischelletto” della gang. Poi guardatevi le storie di Mandelli: chi imita chi? Infilato nell’oblò della lavatrice o a testa giù chiede: «Chi è il re dello scomodo bibbi?». Oppure, giocando in un’aerea per bambini al centro commerciale: «Quanto sono bbritish nel pullman a due piani eh? – dice entrando in una sagoma di cartoncino – quanto stamo scomodi nel pullman dei pischelletti dark, eh bibbi?». Se vi state chiedendo che significhi “scomodo” o avete più di trent’anni o vivete fuori Roma. Oppure vivete a Roma, ma non ascoltate la DPG, il gruppo di trapper romani famosi, più che per la loro musica, per il linguaggio non-sense, le catene al collo e gli occhiali di plastica colorati anni ’80. Dizionario minimo di base: Bibbi, ragazza, versione diplomatica di bitch. Scomodo, nel senso – parola loro – di stare scomodi nella società.

Se non fosse chiaro, è una definizione scomoda. British, che esprime il loro modo di essere «da baronetti inglesi» spiegano. Ice, cioè ghiaccio, che ricorda i gioielli che scintillano. Il Nongio gioca con il vocabolario della Dark: Triplo sette, la combinazione del jackpot alle slot-machine (777) diventata il numero fortunato della DPG, diventa “Triplo settecento” nella didascalia di una foto in costume da damerino al Carnevale di Venezia. Ma alla fine chi sta più scomodo, Tony Effe o Francesco Mandelli? Intervistati da Radio Deejay, stanno al gioco: «Mandelli piskelletto dark, dark Mandelli» dicono divertiti.

Dai tempi di MTV, di TRL e dei Soliti Idioti sono passati parecchi anni: in mezzo film, programmi tv, la musica (adesso è in tour con gli Shazami, duo molto indie e molto british, appunto) ma soprattutto è arrivata sua figlia Giovanna, star indiscussa del canale Instagram di papà. Eppure Mandelli, che è insieme conduttore, regista, attore, musicista non ha perso la vena del caratterista, sempre sintonizzato su nuove vibrazioni.

Altra raccolta di storie, altro personaggio: Sfera Ebbasta, che diventa Pallaestopp: «Bella raga, è uscito il mio disco nuovo, che poi è quello vecchio ma mi servono i soldi per rifarmi i denti» dice alludendo ai denti d’oro del rapper di Cinisello Balsamo, che lui prova a replicare con la carta stagnola. E con improbabili occhiali di ogni tipo, lottando per tenere una striscia di stagnola sui denti chiede sconsolato ai fan: «Presalvate il nuovo singolo raga».

E poi FrankTheStalker, il ping pong con lo youtuber Frank Matano, conduttore del programma Le Iene. Dopo gli sketch sul palco, le storie su Instagram: «Hi Francesco – esordisce Matano in tutte le storie del canale Stalking – visto che sono il tuo fan numero uno, pensavo di entrare in casa tua stanotte. Avresti mica il tuo bucato da darmi?» «This is getting creepy, Frankie», risponde un Mandelli composto e incravattato, facendo a gara a chi esaspera di più l’accento inglese. Anzi, british. Prossima frontiera: un Ruggero De Ceglie in versione DPG che dica: «Quanto stamo scomodi Gianluca? Dai ca..!»

L'articolo Francesco Mandelli, dopo I soliti Idioti, le sue imitazioni della Dark Polo Gang e di Sfera Ebbasta sono tutte da ridere proviene da Il Fatto Quotidiano.

Fonte articolo

Article Tags:
Article Categories:
PHM

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy